Il Bosco di Fonte Novello

 Home  /  Pianifica la tua vacanza  /  Cosa vedere  /  Il Bosco di Fonte Novello
La faggeta

Nell’alta Valle del Venacquaro, nella frazione d’Intemesoli, si trova il vetusto Bosco di Fonte Novello. Alcune decine di ettari di faggeta tra le più antiche e meglio conservate dell’intero arco appenninico.

Sin dal 1600, il bosco è riuscito ad evitare impieghi forestali grazie alla lunga contesa tra il comune di Pietracamela e quello confinante di Fano Adriano, entrambi intenti ad impossessarsene. Ciò ha permesso lo sviluppo di alberi secolari di dimensioni colossali (oltre il metro di diametro dei fusti e oltre i quaranta metri di altezza delle chiome). La grande quantità di legno in decomposizione crea nel sottobosco un micro ambiente altamente diversificato e ricco; allo stesso tempo le particolari condizioni riscontrate nel bosco vetusto di Fonte Novello favoriscono una fauna ricca ed eterogenea con la presenza di mammiferi e di specie ornitiche che trovano nei soprassuoli vetusti un habitat particolarmente idoneo.

Oggi il bosco è sotto la tutela del Parco Nazionale d’Abruzzo e Monti della Laga ed è raggiungibile partendo dal sentiero sterrato che dal paese d’Intermesoli si inerpica verso l’alta Valle del Venacquaro.

Il Bosco di Fonte Novello
Intermesoli, Pietracamela, Teramo, Italia.
counter